Curiosiverso.it

65 Curiosità sul Giappone

1

In giapponese, il nome “Giappone” è Nihon o Nippon, che significa “Paese del Sol Levante “. Infatti una volta si credeva che il Giappone fosse il primo paese a vedere il sole sorgere a est al mattino. 1

2

Il Giappone ha 6.852 isole di cui solo circa 430 sono abitate.2

3

I biscotti della fortuna non sono una invenzione cinese. Si pensa che il biscotto della fortuna sia stato inventato a San Francisco da un immigrato giapponese di nome Makoto Hagiwara.3

4

Il Giappone è la seconda nazione al mondo come aspettativa di vita più lunga. Gli uomini che hanno una speranza di vita di 81.91 anni e le donne di 88.09 anni.4

5

36,17 milioni di persone, ovvero il 28,7% della popolazione giapponese, ha più di 65 anni, è la percentuale più alta al mondo. Al secondo posto c’è l’Italia con il 23,3%.5

6

I giapponesi hanno un tasso di natalità così basso che sono venduti più pannoloni per adulti che pannolini per bambini.6

7

I giapponesi hanno più animali domestici che bambini.7

8

Con più di 37 milioni di persone, Tokyo è l’area metropolitana più popolata al mondo.8

9

Il Kanamara Matsuri, tradotta letteralmente in festa del pene di ferro, è una festa scintoista che ricade ogni anno la prima domenica di aprile e si svolge a Kawasaki, in Giappone. La leggenda risale al 1600 e narra di una giovane ragazza colpita da una maledizione che la portò a nascondere all’interno della sua vagina un demone che castrava i malcapitati che avevano rapporti intimi con la stessa. Un fabbro realizzò per lei un pene di ferro in grado di rompere i denti del demone, nacque così il santuario Wakamiya in suo onore. Questo luogo sacro divenne poi metà delle prostitute che chiedevano protezione contro le malattie veneree. Il festival, che consiste di una parata di giganteschi falli, si tenne per la prima volta nel 1977 ed è ora legato al tema della fertilità e della felicità coniugale.9

10

Il sushi esiste dal II Secolo d.C. È iniziato come un modo per conservare il pesce in Cina e alla fine è arrivato in Giappone. Si è iniziato a mangiare pesce crudo e riso all’inizio del XVII secolo. Sushi non significa pesce crudo in giapponese. In realtà significa “aspro” in riferimento al condimento che viene usato per il riso con aceto, zucchero e sale. Il pesce crudo affettato e servito da solo senza riso si chiama sashimi.10

11

Il manzo giapponese di Kobe è famoso in tutto il mondo per la sua succulenza e il suo gusto. I bovini giapponesi da cui proviene questo manzo ricevono massaggi giornalieri e vengono nutrite con una dieta a base di saké e birra . La vera carne di manzo di Kobe proviene da soli 262 allevamenti nella regione di Tajima, di cui Kobe è la capitale, e ognuno dei quali alleva in media 5 animali alla volta.11

12

In Giappone ci sono più di 4 milioni di distributori automatici.12

13

Oltre ai soliti cibi e bevende che siamo abituati a comprare nei distributori automatici in Italia, in Giappone è possibile acquistare: frutta fresca, abbigliamento, biglietti con preghiere, articoli da regalo, hamburger, biancheria intima, ombrelli, cravatte, popcorn e tanto altro.13

14

Qualche anno fa a Tokyo ha inaugurato il primo Soine-Ya (“negozio dove dormire insieme”). In questi luoghi gli uomini possono addormentarsi accanto a una ragazza di età compresa tra i 17 e i 25 anni senza però poter avanzare alcun tipo di richiesta sessuale. In una Soine-Ya con soli € 10,00 di spesa si può ad esempio riposare fra le braccia della ragazza per tre minuti oppure fissarla negli occhi per un minuto. Per il doppio della spesa si può invece ricevere un massaggio ai piedi per tre minuti oppure, sempre per lo stesso lasso di tempo, far riposare la ragazza con la testa appoggiata sulle proprie gambe.14

15

La moda ganguro o semplicemente ganguro è un tipo di abbigliamento alternativo in voga tra le giovani donne giapponesi che è diventato popolare intorno all’anno 2000. La moda ganguro è assai vistosa e piuttosto kitsch. Vengono combinate un’abbronzatura molto scura con i capelli, spesso acconciati in lunghi codini o in ricci gonfi e voluminosi, tinti con tonalità appariscenti ed eccentriche. Viene utilizzato dell’inchiostro nero come eyeliner e del correttore bianco come ombretto e rossetto. Vengono spesso aggiunti lunghe ciglia finte e cipria perlata. Elementi tipici di questa moda sono inoltre zeppe molto alte, abiti variopinti ed eccessivamente scollacciati, come ad esempio sarong tie-dye, minigonne e molti braccialetti, anelli e collane. Tutto deve risultare luccicante, procace e poco chic.15

16

Mr. Kanso è un ristorante giapponese sorprendentemente popolare che serve solo cibo in scatola. Invece di fornire un menù, chi vi cena ha la possibilità di selezionare il proprio pasto dagli scaffali che adornano le pareti per godersi il contenuto della propria lattina con le posate di plastica fornite.16

17

Sebbene non sia una festa nazionale e solo l’uno per cento della popolazione è cristiana, il Natale è festeggiato da molte persone in Giappone. Grazie ad una campagna marketing di successo neglia anni ’70, andare a mangiare del pollo da KFC è diventata una tradizione natalizia tipica Giapponese. Tanto che la catena suggerisce ai clienti di effettuare ordini fino a due mesi prima per soddisfare la domanda.17

18

Per ridurre al minimo il contatto tra il pavimento sporco del bagno e il pavimento pulito associato al resto della casa, i giapponesi spessono indossano le “Toilet slippers” (ciabatte da toilette) di plastica. Queste speciali pantofole si trovano all’ingresso del bagno ed hanno lo scopo di mantenere pulita la parte inferiore dei piedi o dei calzini delle persone e (almeno in teoria) confinare i germi della toilette nell’area del bagno. 18

19

Ōkunoshima è una piccola isola situata a breve distanza da Tadanoumi nella prefettura di Hiroshima, detta anche l’isola dei conigli. Centinaia di conigli selvatici abitano infatti l’isola e si offrono numerosi alla vista dei visitatori, il posto attrae infatti ogni anno circa 100.000 visitatori.19

20

Per i regali è fondamentale seguire alcune tradizioni: È importante fare e ricevere regali con entrambe le mani; quando si riceve un regalo, si dovrebbe rifiutare il regalo fino a tre volte prima di accettarlo definitivamente; è considerato scortese fare un regalo a una sola persona quando si è in un gruppo di molte persone; è anche considerato scortese se si apre un regalo di fronte a un gruppo di persone; fare un regalo all’inizio di qualsiasi riunione o incontro è mal considerato, i regali dovrebbero sempre essere offerti alla fine. 20

21

Fare un regalo in coppia è considerato estremamente fortunato, mentre offrire quattro o nove di qualsiasi cosa è considerato sfortunato ed è meglio evitarlo.21

22

Miyakejima, che si trova 180 km a sud di Tokyo, ospita il Monte Oyama, un vulcano estremamente attivo. Nel giugno 2000, il Monte Oyama ha iniziato una serie di eruzioni che hanno rilasciato così tanto gas tossico nell’aria che l’intera isola ha dovuto essere evacuata per più di quattro anni. Nel 2005, circa 2.800 residenti hanno scelto di ripopolare l’isola. Ma anche quando il Monte Oyama non è in eruzione, continua a liberare acido solforico. Tutti i residenti e i visitatori sono tenuti a portare maschere antigas e un allarme antiaereo si attiva quando i livelli di zolfo diventano troppo alti. Ma l’aria avvelenata ha i suoi vantaggi. Il turismo con le maschere antigas è una grande attrazione per le persone che vogliono fingere di vivere un post-apocalisse.22

23

La Petit-Escalator, è la scala mobile più corta del mondo, si trova nel centro commerciale Kawasaki More nella città di Kawasaki. È composta da cinque gradini, misura 83,4 centimetri di altezza e impiega circa otto secondi per trasportare i passeggeri dal basso verso l’alto.23

24

Il Giappone ha uno dei tassi di omicidi più bassi al mondo.24

25

Secondo i dati dell’Organizzazione mondiale della sanità, il tasso di suicidi in Giappone è del 25,8 per 100.000 persone, il più alto tra i paesi sviluppati e più del doppio di quello degli Stati Uniti.25

26

Aokigahara, la “foresta dei suicidi” alla base del monte Fuji, è il secondo luogo più popolare al mondo per i suicidi dopo il Golden Gate Bridge di San Francisco.26

27

Con harakiri (o col più formale seppuku) si indica la pratica, praticata per secoli in Giappone, del suicidio rituale samurai. Il termine significa letteralmente “taglio ventre”. Proprio il ventre infatti era ritenuta la sede dell’anima.27

28

Per i giapponesi, la fioritura dei ciliegi, fiore nazionale del Giappone, segna l’inizio della primavera.28

29

Secondo alcuni giapponesi, avere i due denti canini superiori lievemente più sporgenti rispetto agli altri, oltre a conferire un “fascino da vampiro“, regalerebbero anche un aspetto giovanile e carino. Il fenomeno è noto come Yaeba e molti studi dentistici in Giappone offrono servizi per donare alle ragazze che lo richiedono questi famigerati Yaeba per una cifra che si aggira tra i 100 e 400 dollari in base al tipo di intervento29

30

L’ohaguro è una moda tradizionale giapponese che prevede di tingersi i denti con dell’inchiostro nero. L’ohaguro è stata una pratica tradizionale sin dall’antichità fino alla fine del 1800. Più i denti erano neri e più l’ohaguro veniva considerato ben riuscito e bello. I denti venivano ridipinti molte volte a settimana. L’inchiostro, poiché copriva e proteggeva i denti, aveva effettivamente un riscontro positivo e salutare ritardando le carie e veniva prodotto con del ferro imbevuto nel tè o nel sakè.30

31

La poesia Haiku, inventata in Giappone, è una forma di poesia composta da soli 3 versi.31

32

Con una media di 3,5 milioni di passeggeri al giorno, la stazione di Shinjuku a Tokyo, in Giappone, è la stazione ferroviaria più trafficata al mondo in termini di passeggeri.32

33

Le ferrovie giapponesi sono fra le più puntuali al mondo. La media di ritardo del Tōkaidō Shinkansen (una delle linee ferroviarie ad alta velocità più importanti del Paese) è di soli 0,6 minuti. Se un treno ritarda anche per soli 5 minuti, il capotreno effettua un annuncio a bordo per scusarsi per il ritardo, e la compagnia ferroviaria in certi casi rilascia un “certificato di ritardo”. Nei rari casi in cui avvengono ritardi superiori a un’ora, è possibile addirittura leggere i relativi articoli sui giornali, o nei servizi televisivi.33

34

Gli anime giapponesi rappresentavano il 60% degli spettacoli di animazione del mondo.34

35

Quasi il 95% dei telefoni in Giappone è impermeabile, poiché i giapponesi non possono fare a meno di portarli sotto la doccia.35

36

Il Gate Tower Building, ad Osaka, è il primo edificio del Giappone attraverso cui è possibile guidare un’automobile. Tra il quarto e l’ottavo piano del palazzo c’è un buco, e le macchine ci passano attraverso.36

37

In Giappone, il 98% delle adozioni sono in realtà uomini adulti, di età compresa tra 20 e 30 anni, non bambini. Esiste una tradizione centenaria in cui le aziende adottano i propri dirigenti in modo che le aziende o le istituzioni siano gruppi “a conduzione familiare”. 37

38

L’unico giapponese sopravvissuto al naufragio del Titanic nel 1914, Masabumi Hosono, fu definito un codardo nel suo paese per non essere morto con gli altri passeggeri. 38

39

In Giappone, è accettabile fare un pisolino, chiamato inemuri, a lavoro o in pubblico. È visto come una prova dell’esaurimento dovuto al duro lavoro.39

40

Quando i giapponesi si incontrano, tradizionalmente si inchinano invece di stringere la mano e maggiore è la curvatura dell’inchino, maggiore è il rispetto che si vuole dimostrare.40

41

Durante la Seconda Guerra Mondiale, il Giappone ha bombardato la Cina con pulci infestate di peste bubbonica.41

42

Tra Giappone e Russia vige ancora lo stato di guerra, non essendo mai stato siglato il trattato di pace per porre fine alla Seconda Guerra Mondiale a causa di una disputa sulle Isole Curili.42

43

Ci sono stati più di 300 gusti venduti regolarmente o in edizione limitata di barrette di cioccolato Kit Kat prodotte in Giappone dal 2000, molte esclusive del paese e non prodotte altrove. Grazie all’associazione del nome del prodotto con “Kitto Katsu” che in giapponese significa “Sei sicuro di passare”, è un popolare regalo portafortuna fatto agli studenti prima di un esame.43

44

I capsule hotel, che in italiano potremmo tradurre con “alberghi capsulari”, sono una particolare categoria di alberghi quasi sconosciuta in Italia e agli italiani, ma, divenuta ormai familiare ai giapponesi. Sono delle strutture ricettive che, al posto di normali stanze d’albergo, offrono ai loro ospiti delle stanze piccolissime, dette capsule al cui interno lo spazio è ridotto al minimo e dove non è possibile fare altro che sdraiarsi e dormire.44

45

Con più di 21.000 cimeli Pokémon, Lisa Courtney del Regno Unito, possiede la più grande collezione di cimeli Pokémon al mondo.45

46

In Giappone, i gatti neri sono considerati simboli di buona fortuna, specialmente per le donne single, poiché sono venerati per attirare potenziali pretendenti.46

47

Molte terme giapponesi, chiamate onsen, vietano l’ ingresso ai clienti con tatuaggi perché i tatuaggi ricordano al pubblico la yakuza, ovvero la mafia giapponese, i cui membri praticano tatuaggi su tutto il corpo.47

48

il Brasile ospita la più grande comunità mondiale di discendenti giapponesi al di fuori del Giappone, che conta circa 1,5 milioni di persone.48

49

In Giappone la carne cruda di cavallo è considerata una prelibatezza. La specialità nipponica a base di carne equina, detto basashi, è molto diffuso a Kyushu, l’isola più a sud-ovest del Giappone, e in particolare nella città di Kumamoto.49

50

Il monte Fuji è un vulcano alto 3.776 m ed è la montagna più alta del Giappone. Considerato una delle “tre montagne sacre” del Paese insieme al monte Tate e al monte Haku.50

51

Kanchō è uno scherzo compiuto unendo le mani a forma di pistola immaginaria e tentando di colpire l’ano di una vittima ignara, spesso esclamando “Kan-CHO!”. È uno scherzo comune tra i bambini giapponesi.51

52

Il mercato di Toyosu a Tokyo è il più grande mercato ittico al mondo.52

53

Il Kaoroke è stato inventato in Giappone nel 1971 da un ex batterista di 31 anni di nome Daisuke Inoue. La parola è una combinazione delle parole giapponesi per “vuoto” (kara) e “orchestra” (oke).53

54

A causa di una particolarità della lingua giapponese, alcuni dei semafori stradali presenti nel paese hanno il colore blu al posto del verde, per indicare a pedoni e automobilisti il segnale per poter procedere. Questo perché il giapponese antico, identificava il verde e il blu nello stesso spettro di colori, utilizzando per questo un’unica parola: “ao”. Dopo la Seconda Guerra Mondiale, i giapponesi iniziarono a distinguere i due colori utilizzando due parole differenti. Ma l’arredamento stradale del paese ha risentito di questa particolare evoluzione della lingua, mantenendo alcuni semafori con la lanterna blu al posto di quella verde. 54

55

Il baseball fu introdotto per la prima volta in Giappone come sport scolastico nel 1872 dall’americano Horace Wilson, un professore di inglese alla Kaisei Academy di Tokyo. È attualmente lo sport più popolare del paese.55

56

Lo shibari è una disciplina giapponese che consiste nel legare una persona in un contesto erotico. Si è evoluta dalle tecniche dell’hojōjutsu, un’arte marziale nata per immobilizzare i prigionieri di guerra. Pur essendo nata come pratica sessuale BDSM, oggi viene svolta da alcuni anche come forma di rilassamento o come forma artistica di scultura vivente.56

57

“Genji monogatari” scritto dalla giapponese Murasaki Shikibu intorno all’anno 1000, è il primo romanzo della Storia.57

58

Lo tsunokakushi (lett . “Corno che si nasconde”) è un tipo di copricapo tradizionale indossato dalle spose durante le cerimonie nuziali shintoiste in Giappone. Si dice che lo tsunokakushi sia indossato per velare le “corna” della sposa di gelosia, egoismo ed egoismo; si dice anche che simboleggi la decisione della sposa di diventare una moglie gentile e obbediente.58

59

Mentre gli occidentali considerano il cuore come il centro delle emozioni, i giapponesi considerano l’hara (la pancia) come il centro delle emozioni.59

60

Il pesce palla giapponese (fugu), è noto per il veleno altamente tossico, la tetrodotossina, contenuto nei suoi organi. La legge giapponese richiede che sia preparato da chef professionisti appositamente formati e autorizzati. La legge proibisce all’imperatore e alla famiglia imperiale di mangiare il fugu.60

61

Ogni 31 dicembre a mezzanotte nei templi buddisti di tutto il Giappone avviene il “joya no kane”, i monaci dei templi suonano per 108 volte la campana. Questi rintocchi simboleggiano i 108 peccati originali della fede buddista e servono ad allontanare i 108 desideri mondani racchiusi in ogni cittadino giapponese di fede buddista.61

62

La geisha (“gei” = arte e “sha” = persona), è una donna che intrattene i clienti con musiche, danze e altre arti alle quali vengono accuratamente addestrate. La prima ragazza a definirsi geisha fu Kikuya, una prostituta di Fukagawa, che, a metà del XVIII secolo, allietava i clienti con la sua abilità nel canto e come suonatrice di Shamisen, uno strumento tipico giapponese.62

63

Le prime geishe erano in realtà uomini chiamati taikomochi (“taiko” = tamburo e “mochi” = portatore) e avevano un ruolo simile ai giullari di corte occidentali.63

64

La monarchia giapponese è la più antica monarchia ereditaria ininterrotta ancora esistente del mondo. La casa imperiale riconosce 126 monarchi legittimi a partire dalla ascesa dell’imperatore Jinmu, datata ufficialmente l’11 febbraio 660 a.C.64

65

Con il termine hikikomori si tende a descrivere una sindrome che colpisce giovani e giovanissimi. Il significato della parola hikikomori, termine giapponese che deriva dal verbo hiku (tirare indietro) e komoru (ritirarsi), è “stare in disparte, isolarsi”. Questo termine nasce per definire un fenomeno caratterizzato principalmente da ritiro sociale, una volontaria reclusione dal mondo esterno, isolamento e rifiuto totale non solo per ogni forma di relazione, ma anche per la luce del sole.65

Add comment

Your Header Sidebar area is currently empty. Hurry up and add some widgets.