Curiosiverso.it

27 Curiosità sulla Torre di Pisa

1

La Torre di Pisa è il campanile della Cattedrale di Santa Maria Assunta e si erge nella famosa piazza del Duomo della città toscana.1

2

Ci sono volute 3 fasi e 177 anni per costruire la Torre di Pisa.2

3

L’architetto Bonanno Pisano inizia la sua costruzione nel 1173 con il primo piano che era circondato da 15 colonne in marmo bianco con capitelli classici e arcate cieche. Con la costruzione del terzo piano nel 1178, la torre si inclinò di 5 cm a sud-est, a causa del sottosuolo instabile su cui venne sollevata, cessando così la sua costruzione.3

4

Giovanni di Simone, 100 anni dopo, riprese il lavoro cercando di compensare l’inclinazione della torre costruendo verticalmente quattro piani, tuttavia i risultati non furono come previsto, il campanile era ancora inclinato e le opere si fermarono di nuovo.4

5

Tommaso Pisano continuò la costruzione del campanile finendo la opera nel 1372.5

6

Nel 1934 Mussolini cercò di livellare il campanile, ma aggravò la situazione.6

7

La Torre di Pisa misura 55,86 metri di altezza con un peso stimato di 14.700 tonnellate.7

8

la Torre ha un’inclinazione di circa 4° che si estende a 3.9m della verticale.8

9

La Torre di Pisa non è la torre più inclinata al mondo. La Torre di Pisa ha 3.97 gradi di inclinazione a sud, tuttavia la torre più inclinata del mondo conta su un’inclinazione di quasi 5.07 gradi ed è nella bassa Sassonia, è il campanile di Suurhusen.9

10

Nel bassorilievo sopra la porta di ingresso alla Torre pendente si può ammirare, tra gli altri, il simbolo di uno dei segni dello zodiaco: l’Ariete. Il motivo lo si può intuire sorvolando Piazza dei Miracoli se si conosce un po’ d’astronomia: la disposizione dei monumenti riproduce esattamente la costellazione dell’Ariete con la Torre nella stessa posizione di una delle stelle maggiori; questo perché l’Ariete è il segno zodiacale della città.10

11

Nel 1987, l’UNESCO dichiarò patrimonio dell’umanità tutto il complesso monumentale della Piazza dei Miracoli.11

12

C’è una leggenda che dice che Galileo Galilei lasciò cadere due palle di cannone dalla Torre di Pisa. La sua intenzione era quella di dimostrare che la velocità della caduta era indipendente dalla massa.12

13

I primi costruttori non si sono accorti che nel punto in cui avevano deciso di innalzare l’edificio, il terreno era argilloso, con una percentuale di sabbia.13

14

Vista la vulnerabilità della struttura ci si aspettava che sarebbe collassata durante i casi di attività sismica. Ma questo non è successo. Dopo aver analizzato i dati sismologici, geotecnici e strutturali, gli studiosi hanno concluso che la sopravvivenza è dovuta a un fenomeno chiamato interazione dinamica suolo struttura (DSSI) che fa sì che l’altezza e la rigidità della Torre, combinata con la morbidezza del terreno, assorbano e modifichino le vibrazioni tipiche dei terremoti, evitando che la torre vada in risonanza e caschi in mille pezzi. Dunque è proprio ciò che l’ha resa celebre che le ha permesso si arrivare fino a noi.14

15

Nel 1993 la Torre di Pisa ha toccato una pendenza di 4,5 gradi, facendo temere per un crollo dell’edificio. Sono così iniziati dei lavori di consolidamento progettati e coordinati da un comitato internazionale coordinato da Michele Jamiolkowski tra il 1993 e il 2001.15

16

Una roccia in Antartide scoperta durante una spedizione francese, è stata soprannominata “Tour de Pise” per via della sua somiglianza con la Torre di Pisa.16

17

La Torre è formata da otto piani e contiene due soli ambienti chiusi, uno situato alla base e chiamato “Sala del pesce” con un bassorilievo raffigurante l’animale e l’altro è la “Cella Campanaria” che si trova al settimo anello dove si trovano sette campane che suonano prima delle messe nel Duomo e a mezzogiorno.17

18

Per salire sulla Torre ci sono tre rampe di scale a chiocciola e ben 296 scalini.18

19

Nella cella campanaria della Torre pendente ci sono 7 campane una per ogni nota musicale, ma l’unica che ha davvero una storia da raccontare è la campana di San Ranieri che suona il Re del pentagramma. A Pisa questa campana la chiamiamo Campana del Traditore, perché in epoca medievale suonava quando in città veniva eseguita un’esecuzione per tradimento; si racconta che suonò anche il giorno in cui il famoso Conte Ugolino venne rinchiuso in cella insieme ai suoi figli, condannato a morire per fame.19

20

A ciascuna delle sette campane della Torre è stato dato un nome. Assunta, la più grande, poi ci sono Crocifisso, San Ranieri, Dal Pozzo, Pasquereccia, Terza e Vespruccio, che è la più piccola.20

21

Ciascuno degli 8 piani è circondato da una loggetta con archi a tutto sesto che riprendono il motivo della facciata della cattedrale.21

22

Da un’apertura posta al centro della cella campanaria è possibile vedere il pianterreno della Torre.22

23

Gli elementi originali, realizzati principalmente con marmo di San Giuliano, sono stati progressivamente sostituiti utilizzando il marmo bianco di Carrara.23

24

La Torre è apparsa in almeno una quarantina di film.24

25

Durante la Seconda Guerra Mondiale, i tedeschi avevano installato un osservatorio sulla Torre e pare che gli Alleati fossero decisi a sganciare una bomba sul monumento. Ma il pilota in volo sopra Piazza dei Miracoli a causa del riverbero del sole accecante sul marmo bianchissimo non riuscì a prendere la mira a dovere e la Torre di Pisa si salvò.25

26

Grazie a sofisticati giochi di luce notturni: la torre è diventata blu per celebrare il 70° anniversario dell’Onu, verde in omaggio all’Irlanda e alla festa di San Patrizio, rosa in occasione della Giornata nazionale per la Lotta contro il cancro al seno.26

27

Lo spettacolo più suggestivo però resta forse quello che si ripete ogni anno per la festa di San Ranieri il 16 giugno, quando ogni piano della torre, ogni bifora, ogni finestra viene illuminata da centinaia di lumini a olio che fanno risplendere il monumento nel buio della notte estiva.27

Add comment

Your Header Sidebar area is currently empty. Hurry up and add some widgets.